Pagine

lunedì 25 febbraio 2019

Showcase Londra. London Fashion Week

Grazie alla collaborazione tra Altaroma e ICE Londra undici giovani brand Made in Italy hanno partecipato all'edizione della London Fashion Week 15-19 febbraio 2019

A-Lab Milano, Asciari, Caterina Moro, Delirius Eyewear, Edithmarcel, Greta Boldini, Irma Cipolletta, Italo Marseglia, Lido, Miahatami, Virginia Severini, brand accuratamente selezionati dal British Fashion Council tra i partecipanti alle prime due edizioni di Showcase a Roma, sono stati protagonisti di una esposizione presso The Store X LFW Designer Showroom, spazio destinato ad ospitare le collezioni AI/19-20 di oltre 50 designer britannici e internazionali, attraverso una selezione ricca e diversificata di prodotti contemporanei di ready-to-wear e accessori. 

Showcase Londra segna una tappa importante del percorso intrapreso da Altaroma con il progetto Showcase, nato per favorire gli incontri b2b tra designer, buyer e addetti ai lavori e per creare opportunità commerciali concrete, favorendo la promozione dei nuovi talenti sui mercati internazionali. 
Il progetto Showcase, realizzato in collaborazione con ICE-Agenzia, nelle tre edizioni tenutesi durante la Settimana della Moda di Roma ha coinvolto sempre più designer contemporanei e startup interessanti, selezionati per creatività, qualità di prodotto, ricerca e capacità produttiva e si sta affermando come efficace strumento per favorire la vendita ed il business di brand giovani ed indipendenti.
Questo primo appuntamento internazionale consolida la mission di Altaroma come piattaforma di scouting, sostegno e promozione dei giovani interpreti della creatività contemporanea Made in Italy.

 

mercoledì 9 gennaio 2019

Spring Summer 2019 Miahatami

La collezione Primavera Estate 2019 del marchio Miahatami è dedicata alle donne dell’Iran femminili, misteriose, eleganti, ma al tempo stesso semplici proprio come l'eroina di “Le mille e una notte”, figlia del re persiano Shahhriyar. La collezione celebra il cambiamento,  gli abiti hanno linee pulite e ampie, quasi caste, ma in realtà nascondono velatamente una sensualità attraverso pieghe e spacchi. I nodi su gonne e abiti sono ispirati al modo in cui le danzatrici annodavano le sciarpe al basso ventre creando onde che avvolgevano il corpo femminile. Le sovrapposizioni tra indumenti e strati di tessuto, ispirate all’abbigliamento tradizional-popolare, sono state rivisitate per creare look sofisticati e al tempo stesso estremamente femminili. Nella collezione è presente molta ricercatezza, sia nelle forme che nelle lavorazioni. Le pieghe a ventaglio, gli intrecci, i nodi e le frange arricchiscono ogni capo, come per creare pezzi unici e architettonici.  Sono inoltre presenti ricami molto delicati in paillettes lavorati a rilievo che creano disegni geometrici come i classici a filo dei tessuti antichi persiani, e le stampe rivisitate, sia nelle forme che nei colori, dei palazzi storici rendono la collezione speciale e unica. La designer continua la sua ricerca e sperimentazione anche nel mix tra materiali, seta e lino nei tessuti, e cotone crepe e nylon trasparente nella maglieria, creando così un mix vincente. Il risultato rappresenta la donna Miahatami: più sensuale che mai, affascinante e sicura di sé, elegante e sofisticata, ormai matura e pronta ad affrontare il mondo.



martedì 8 gennaio 2019

Balenciaga in mostra

E' al celebre stilista spagnolo che è dedicata la mostra del Victoria & Albert Museum di Londra dal titolo Balenciaga : Shaping Fashion
Con un centinaia di oggetti in mostra tra abiti, accessori, fotografie, schizzi, modelli che raccontano la creatività dello stilista che introdusse innovazioni nelle forme e nei materiali. 

"Se l'alta moda è un'orchestra , Cristobal Balenciaga ne è stato a lungo il direttore. Noi altri stilisti siamo i musicisti e seguiamo le indicazioni che dà" disse di lui Christian Dior.





Un mondo giovane

Nella mostra Un mondo giovane gli scatti di 11 grandi fotografi dell'agenzia Magnum raccontano le trasformazioni sociali dei ragazzi negli ultimi settant'anni , dagli anni Cinquanta fino alle nuove generazioni. 
Curata da A. Mauro per Contrasto Magnum Photos è possibile visitarla presso la Fondazione Carispezia a La Spezia dal 16 dicembre fino al 3 marzo 2019.
Tra gli scatti più interessanti del percorso espositivo quelli del fotografo svizzero Werner Bischof che nel 1952 viaggiò in India e in Giappone per raccontarci tre ragazzi che a fatica emergono da un difficile dopoguerra , oppure le foto di Wayne Miller , che ritrae l'adolescenza del Baby boom.





domenica 30 settembre 2018

Piccola guida della moda autunno inverno 2018/2019.

Piccola guida della moda autunno inverno 2018/2019.
Cosa andrà di moda?  



Il guardaroba dell'autunno inverno 2018 propone stampe grafiche e tartan, sensuale pelle nera e capi effetto tricot, motivi jacquard e maxilavorazioni. 

Da Giambattista Valli a Chanel sbocciano fiori e stampe arabesche ispirate alle tappezzerie.
Denim e frange sono accostate a tessuti a quadri per un effetto cowgirl come si è visto sulle passerelle di Isabel Marant, Dolce & Gabbana, Chloé e Versace. 
Righe a contrasto e tessuti lucidi vivaci che ricordano gli anni Ottanta sono stati proposti da Tod's, Marni, Fendi Miu Miu e Moschino.
Un must sono le mantelle eleganti o sportive, i cappotti soffici e avvolgenti.
Il giallo è il colore di stagione dal mattino alla sera monocromatico o abbinato al nero. 
Romantiche balze e ruches in colori pastello giocano con trasparenze mentre capi in argento donano un look prezioso.



Dolce & Gabbana per l'autunno inverno 2018-2019 rilegge la tradizione del marchio in chiave contemporanea dando vita ad una collezione un po' sacra e un po' profana. E ci porta nella loro Sicilia, dove da una chiesa che ricorda le cattedrali tipiche del sud Italia, sfilano come in una processione capi con croci ricamate, stampe con angeli, rose rosse a rilievo, gioielli a coroncine o con sacro cuore, giacche da cardinale e pellicce monacali. Fashion Devotion, Fashion Sinner, Heaven sono alcuni degli slogan scritti sulle felpe e tshirt. Per la sera lunghi abiti a sirena sono impreziositi da paillette e cristalli.






Alberta Ferretti per l'autunno inverno 2018-2019 allo chiffon tipico della maison propone invece la pelle , per un risultato meno etereo e più sexy e forte. Con camicie nude look, abiti con cristalli celebra la femminiltà sensuale e consapevole della donna contemporanea.




Chanel fa un omaggio alla natura portandoci in un bosco autunnale, cupo e nostalgico con alberi ormai spogli e foglie secche dove sfilano capi romantici e  dai toni caldi che riprendono il mood del set paesaggistico. I dettagli di fiori ricamati, stampe con foglie e pizzo nero.




La nuova collezione di Elie Saab si intitola Bouquets d'hiver" in cui predomina il nero con stampe floreali, tessuti leggeri, tagli rétro , ruches, pizzi, piume e abiti da haute couture.




Per la maison Valentino Pierpaolo Piccioli ha presentato una collezione in cui il romanticismo è inteso come forza e spirito libero. Come lo stilista spiega durante la conferenza :


"Penso che la vera forza oggi sia poter essere feroci, forti e gentili allo stesso tempo. Non aggressivi, ma assertivi. Mi sono dedicato a questa collezione con in testa un'idea di romanticismo come forza e non come fragilità."

Quindi una femminilità forte e audace ma nello stesso tempo elegante e delicata mostrata con grazia.
Il suo concetto è stato tradotto in abiti lunghi morbidi, fiori femminili in stampe e in ricami, pantaloni dritti e severi, cappe e mantelle con cappucci drappeggiati.



Silvia Venturini Fendi e Karl Lagerfeld rileggono la tradizione della maison Fendi. Stemperano le uniformi dalle forme rigorose e maschili con  abiti e bluse delicate che donano un tocco più romantico e leggero ai capi. Una collezione per una donna dalla femminilità forte e consapevole.


Anche Versace attinge al passato della maison filtrandolo attraverso gli occhi del presente. Camicie over con slim, bustier di pelle anni Ottanta, gonne a pieghe e maglioni punk, cuissard con frange. Predominano il nero, giallo, rosso e blu.



Giambattista Valli , ispirato agli anni Settanta, propone una collezione con tocchi  folk.  Tagli maschili, tacchi, stivali thigh-high  in vernice, abiti a balza. Nuance autunnali e calde come Bordeaux, verde e oro.








domenica 29 luglio 2018

Audrey e la Moda. Il libro

Il libro Audrey. A fashion love affair è dedicato all'icona di stile protagonista di Vacanze romane e rende onore al lavoro di Audrey Hepburn Hubert de Givenchy. Ripercorrendo i sette film in cui hanno collaborato, si presenta lo stile che ha portato le donne dagli anni '50 a correre nei negozi con la speranza di cogliere un po' dello charm di Audrey e che ancora oggi continua a ispirare.

I due artisti hanno avuto sulla moda contemporanea un forte impatto, rendendo popolare tendenze capaci di portare la moda nell'era moderna, come il celebre tubino nero.

La loro collaborazione iniziò quando erano ventenni. Nel 1953 l'attrice conquistò il pubblico con il ruolo da protagonista nel film Vacanze Romane. Diversa delle dive di quegli anni, nè bionda nè prosperosa come Marilyn Monroe, Jane Russel o Elizabeth Taylor, lei aveva un'aspetto vagamente androgino e unico. I costumisti di Hollywood non riuscivano ad adattare gli abiti, ma Audrey sapeva bene cosa funzionava per lei e non aveva paura di enfatizzare i suoi tratti, ad esempio ai tacchi preferiva le scarpe basse. Givenchy diceva di lei che Audrey riusciva sempre a migliorare gli abiti aggiungendo qualcosa di suo, un dettaglio personale capace di valorizzare tutto. Infatti, l'attrice voleva dimostrare la sua personalità attraverso i suoi abiti.

Con il film successivo, Sabrina, conosce il miglior alleato possibile per questa missione, l'emergente Hubert Givenchy. Lo stilista non aveva ancora sentito parlare di lei, ma le permise di indossare le sue creazioni.  Le linee pulite, la praticità e la semplicità amate dal pubblico e il suo stile esercitò un forte impatto sulla moda. Così hanno dato vita a mode copiate ovunque e il suo stile è diventato leggendario. Audrey e Givenchy rappresentano un brillante incontro di menti. 






Beach Couture. Bellezze sotto il sole

L'amore per il mare e la passione per la moda ha spinto due sorelle, Benedetta e Isabella Stanca, a creare SoloBlu  il marchio di eleganti costumi da bagno cuciti come un capo sartoriale. Lavorano con cura per la vestibilità e i tessuti per cercare di valorizzare la figura. Si ispirano allo stile senza tempo delle dive di ieri, anni '40, '50 e '60. 
Partite nel 2013, vendono nella loro boutique milanese e in vetrine in luoghi rinomati come Venezia, Porto Cervo e Miami. 



giovedì 14 giugno 2018

Balestra Summer 2018

La collezione  Estate 2018 di Renato Balestra, ispirata a un giardino incantato,
è dedicata ad una donna giovane, delicata e raffinata, che sembra uscita da un giardino incantato.
Il colore protagonista è il verde in tutte le tonalità: dal più tenue fino al lussuoso smeraldo.
Gli abiti sono cosparsi di fili d’erba, fiori in tessuto di filo di seta, perle e swarovsky.
Tra strati di organza e fiori spumosi bianchi il giardino prende vita anche sugli abiti blu notte.
Impalpabili mantelle di organza si posano sulle spalle nude velandole leggermente.
La sposa è impreziosita da fiori bianchi in rilievo stilizzati, su un prato verde e tenue, che ricadono su una gonna “corolla” in vari strati di tulle.


lunedì 5 marzo 2018

Paolo Sebastian Spring/Summer

La sfilata per la primavera /estate 2018 di Paolo Sabastian è  un tributo alle fiabe Disney. Abiti eterei finemente ricamati che incantano. Lo stilista Paul Varsileff reinventa le eroine attraverso la magia della haute couture. "Disney è sempre stata una fonte di ispirazione per me " dichiara lo stilista. "Crescendo sono stato sempre affascinato della magia delle trasformazioni che le storie offrono. Avere il compito di raccontare le storie alla moda è stato davvero un sogno diventato realtà".



martedì 13 febbraio 2018

Dior Haute Couture Spring Summer 2018



Backstage Dior ss18


“Solo l’inevitabile teatralità della vita mi interessa.”
Leonor Fini




Per la primavera/estate 2018 Dior propone una collezione black and white in una dimensione surrealista tra sogno e realtà.

I dettagli richiamano elementi visivi e allusivi, come

la stampa che si rivela la sagoma di un manichino, o come la gabbia che appare in tante opere surrealiste è trasfigurata in un reticolo di tessuto tubolare nero che costringe corpi e sottolinea trasparenze.
Chiuri propone anche una serie di tailleur che sono una declinazione moderna delle forme Dior e che fioriscono in gonne dai molteplici scarti visivi.











Giambattista Valli review


Per la primavera estate 2018 Giambattista Valli ha trasformato il Petit Palais in un giardino fiorito con una collezione elegante, sognante e poetica. Lo stilista italiano punta su una femminilità eterea ispirata alle dee greche e romane. Abiti delicati, fluttuanti e drappeggiati si sono alternati a mini dress con ricami floreali. Le ultime tre uscite sono state creazioni di nuvole di tulle con strascico principesco nei colori pastello rosa e verde. L'effetto è stato amplificato dai grandi specchi a fine sfilata.











Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Amazon