mercoledì 24 giugno 2015

C'est la V(ie)




Vi porto in un sogno hippie, fatto solo di estati, di musica, di colore, di capelli sciolti, fiori, vi porto nel mondo di C’est la V.
La creatrice è Vittoria, mamma di un bambino, la sua vita si divide tra Milano e Parigi.
 Ha studiato all'accademia delle Belle Arti di Brera, poi ha lavorato da Luisa Beccaria,  per Vanity Fair e  Marie Claire fino a quando è rimasta incinta: ed è stato proprio in quel momento che ha creato il primo modello di VPANTS. Un evento meraviglioso e dolce si è accostato, data la pancia in continua crescita e la difficoltà di vestirsi e sentirsi comoda. I suoi pantaloni sono nati come un gioco. Ha realizzato il primo cartamodello, è  andata a caccia di qualche stoffa, poi ha  trovato una brava sarta ed ecco così ha dato vita al primo VPANTS.
 Il primo era in pizzo nero. Le amiche hanno cominciato subito a volerli anche per loro e così ha iniziato ad occuparsene più seriamente e il gioco è diventato oggi il suo lavoro. La forza di questi pantaloni sta nella taglia unica e nella fusione di stampe, colori e materiali. 

Vittoria ama la zampa da sempre, ama anche l'idea che un pantalone possa vestire da solo: anche con una semplicissima maglietta bianca o un golf molto grande si può risultare comunque eleganti e sofisticate. Compra i tessuti da stocchisti, questo le permette di mantenere prezzi bassi, ma alta qualità. Ogni pantalone è unico, una limited edition. Ma non si è fermata ai pantaloni, ha iniziato a creare anche abiti. Stesso concept, stessi materiali e stampe creando così una piccola collezione semplice, sofisticata ed elegante. 

La stilista dice “E’ assurdo come nulla nella vita viene per caso. Basta ascoltarla e fidarsi dei suoi segnali. Seguendo il cammino del cuore si va quasi sulla strada giusta. Insomma il merito di tutto questo alla fine va a lui,” il suo bambino.


C’est la V(ie)!



Nessun commento:

Posta un commento

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Amazon