sabato 19 dicembre 2015

Unconventional Christmas

Sei alla ricera di qualche idea nuova per la tavola di Natale? Ecco a voi alcuni suggerimenti originali che i vostri ospiti apprezzeranno sicuramente. Per noi la comuninty Birra io t'adoro ha chiesto allo chef stellato Cristina Bowerman proposte creative da abbinare alla birra. Ed ecco che sapori tradizionali di Natale incontrano la leggerezza della birra e nasce un menù insolito.

Per la vigilia Gamberi Hummus, Pico de Gallo e Coriandolo Fresco con una speziata Weizen o una Blanche. Invece, per il pranzo di Natale, il sapore morbido di un classico delle feste come i Tortellini in brodo rivisitati con il brodo di fieno, abbinati ad una birra Bock ambrata. 
Le terza proposta è il Baccalà en papillote. Aperto il cartaccio, il sapore deciso del pesce contrasta con quelli più delicato dei broccoli. La birra scelta per questo piatto è una Pils, ideale per mediare tra questi due estremi.

Ora vi lascio con le immagini dei piatti. Ma se vi siete incuriositi sotto trovate le ricette e anche una mini guida per abbinare alla perfezione piatti e birra.
















MINI GUIDA

Per non sbagliare gli accostamenti ecco per voi una mini guida per abbinare alla perfezione le birre chiare, rosse e scure con i piatti della tradizione del Natale italiano.



Il capitone chiama una Saison, il fritto misto di verdure viene sgrassato dalla classica birra chiara (Lager o Pils), mentre i tortellini in brodo sono perfetti assieme a una Belgian Strong Ale. Il cappone va a braccetto con una fresca lager, mentre il baccalà in umido vuole una bock ambrata, proprio come le augurali lenticchie. Per cotechino e zampone, meglio scegliere una scura corposa, equilibrata, non amarissima.


Antipasti

Antipastino di pesce (insalata di mare, cozze al vapore, carpacci di pesce bianco, crostacei crudi): Blanche

Ostriche: Stout

Pesci molto grassi (salmone): Weizen

Salmone con maionese: Strong Lager

Pinzimonio, insalatina di carciofi crudi: Pils



Primi


Zuppa di crostacei o caciucco: Belgian Strong Ale

Spaghetti ai frutti di mare in bianco: Bock

Tortellini (in brodo e asciutti), Belgian Ale chiara

Lasagne con carne rossa: Weizen

Lasagne con ragù d'agnello: Bitter Ale

Pasta in generale: Ale

Pasta con verdure: Lager

Risotto con frutti di mare: Bock ambrata

Risotto al limone: Blanche



Secondi di pesce

Baccalà in umido: Bock ambrata

Capitone: Saison



Secondi di carne

Girello di vitello al forno: Pils

Manzo al forno: Birra d'Abbazia

Cappone: Lager

Rollè di tacchino: Pils

Pollo e cappone: Lager

Cotechino e zampone: Birra scura



Contorni

Insalata: Analcolica

Fritto misto di verdure (alla romana o alla piemontese): Lager oppure Pils nel caso dei carciofi

Lenticchie: Bock



Dolci

Panettone, Dolci tipici regionali, Pandoro: birre d'Abbazia, birre di Natale


IL MENU’ DELLE FESTE UNCONVENTIONAL DI CRISTINA BOWERMAN

TRADIZIONE E INNOVAZIONE INCONTRANO LA BIRRA



RICETTE



HUMMUS CON GAMBERI E PICO DE GALLO



Ingredienti per 4 persone



gamberi (240 gr circa)

300 grdi ceci ammollati per una notte

1 foglia di alloro

                                                                    1 spicchio d'aglio

2 cucchiai di tahina
1 spicchio d'aglio sbianchito e poi arrostito
1 pizzico di cumino in polvere
sale
succo di 1 limone
100 gr pomodori
8 foglioline di coriandolo
1 cucchiaino di cipolla rossa tagliata a brunoise
1 foglia di dita di drago o baby salicornia
8 nuvole di drago


Preparazione

Per l’hummus: Cuocete i ceci con una foglia di alloro e uno spicchio d'aglio a fuoco bassissimo fino a cottura. Mettere nel frullatore i ceci già cotti, il tahina, succo di limone, l'aglio sbianchito e arrostito, sale e un pizzico di cumino. Se c'è bisogno, aggiungete dell'acqua. Frullate fino a quando otterrete un impasto omogeneo e denso.

Per il pico de gallo: Mettete la cipolla rossa in acqua fredda per almeno 2 ore per ammorbidirne il sapore. Tagliate a brunoise assieme a coriandolo e pomodoro e lasciamoda parte

Friggere le nuvole di drago e metterle da parte.

Tagliare i gamberi e mescolarli con un po di olio, la cipolla rossa e il coriandolo.

Montare il piatto con dell'hummus alla base, la tartare di gamberi e la salicornia.Completare con le nuvole di drago.

Birra in abbinamento:
Blanche, birra di frumento dalla schiuma abbondante e dal colore lattiginoso, il cui aroma di coriandolo richiama quello del piatto senza sovrastare il gusto dei crostacei.





TORTELLINI IN BRODO DI FIENO



Ingredienti per 4 persone



Per il ripieno

600 gr polpa di vitella

400 gr polpa d maiale

200 gr petto di pollo

100 gr parmgiano reggiano

1 uovo

noce moscata q.b.

zest di limone

1/2 bicchiere di vino bianco

1/2 cipolla bianca



Per la sfoglia

8 tuorli d'uovo

500 gr farina per sfoglia

un pizzico di sale



Per il brodo

Brodo di gallina qb

1 cucchiaino di fieno in polvere



Preparazione



Per la sfoglia: Impastate tutto in impastatrice o a mano. Lavorate per 10 minuti circa e lasciate riposare per almeno 2 ore. La pasta deve risultare umida e morbida.

Stendere la pasta con una sfogliatrice tirandola quanto più sottile possibile e riempirla con un po’ del composto. Sigillare (se fatta bene, non avrete bisogno di umidificarla) e usare un tagliapasta per dare la forma di tortello. Conservate in frigo con un po’ di semola su carta forno. Per non far indurire le sfoglie, copritele con panno per un uso immediato oppure congelatele per uso futuro.



Cuocete i tortelli per pochi minuti nel brodo bollente in cui avete diluito il fieno in polvere. Servite in una scodella calda.





Birra in abbinamento:

Bock:una birra a bassa fermentazione, parente stretta della Lager ma più alcolica, maltata e dai colori intensi. Ideale per abbracciare il sapore rotondo dei tortellini in brodo.





BACCALÀ EN PAPILLOTE



Ingredienti per 4 persone



4 tranci di baccalà

olio

sale

timo

maggiorana

pepe nero

120 gr di cime di broccolo romano



Preparazione

Aromatizzare il trancio di baccalà con olio, sale, pepe, timo e maggiorana.

Pulite e lavate bene le cime di broccolo romano. Separatele in 3 parti. Sbollentate la prima in acqua salata, raffreddate in ghiaccio e frullate fino a ottenere una purea omogenea. Cuocete a vapore la seconda parte dei broccoli e conditela leggermente con un filo d’olio, sale e poco aceto. Arrostite in padella le cime di broccolo rimanenti per pochi minuti.



Mettete nel cartoccio le tre consistenze del broccolo romano e il trancio di baccalà, quindi chiuderlo a sacchetto nella carta forno e cuocere a 185° per 15/20 minuti.



Impiattare servendo il baccalà nel suo cartoccio.



Birra in abbinamento:

Pils: La sua caratteristica nota luppolata è ideale per mediare tra il sapore deciso e sapido del baccalà e quello dolciastro dei broccoli.



Nessun commento:

Posta un commento

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Amazon